Boveri Renato Vignaiolo

Boveri renato e boveri danilo

NOME CANTINA: Boveri Renato Vignaiolo

ANNO DI FONDAZIONE: 1860

INDIRIZZO: Strada Costa del Ronco, 2, 15059 Monleale AL

ETTARI: 8 vitati

PRODUZIONE ANNUA: 30.000

I VITIGNI: Barbera, Freisa, Croatina, Cortese, Timorasso

LA STORIA: Dal 1860 contadini in Monleale e come piccoli artigiani della terra, con una produzione di poco al di sotto di 30 mila bottiglie annue.
Renato Bovéri classe 1922, ha iniziato a lavorare in vigna all'età di 8 anni e ha vissuto a pieno ben 88 vendemmie, ed è per questo che è considerato il Patriarca del Vino dei Colli Tortonesi.
Boveri Renato Vignaiolo fu fondata nel 1860 da Bartolomeo Bovéri. Oggi è condotta da Danilo, figlio di Renato.
Nell’attuale Azienda Agricola Renato Boveri, la saggezza contadina si fonde con le innovative tecniche di coltivazione: una difesa fitosanitaria, a basso impatto ambientale e una vinificazione sapiente che non induce, ma accompagna ciò che al massimo esprime in natura l’annata, infatti ogni annata sarà differente da un’altra dando caratteristiche più uniche che rare.
In questi vigneti si trovano spesso nidi merli e lumachine sulle foglie. Un semplice segno di altissima salubrità e serenità. Non usano diserbo chimico, solo meccanico dato da una macchina tipo decespugliatore a filo. Con la differenza che se pioverà l'erba qui ricrescerà, invece altrove dove ci sarà stato il chimico, rimarrà tutto diserbato e bruciato.
Orgoglio dell’Azienda è il vigneto Sant’Ambrogio, proprio dove c’è l’omonima Cappelletta del Santo, nel Comune di Monleale.
Due ettari di viti di Barbera ultracentenaria, con delle radici che vanno a cercarsi l’acqua a fondo nel terreno. Nella Biblioteca del Duomo di Milano c’è un volume che parla di Monleale e della storia di questo vigneto. Questo vigneto è rimasto intatto dal 1917.
Il Santambrogio, è un impianto a Barbera e da cui nascono 3 Etichette che sono: dalla parte centrale verso l'alto del vigneto e affinamento differente ci facciamo il Barluo, poi parte centrale fino al fondo, il Gran Crù Santambroeus con affinamento in un Vaso Vinario in pietra incassato nel tufo di oltre un secolo, e poi sempre stessa zona, cioè centrale verso il basso, viene prodotto il Monleale seguendo il Disciplinare dell'affinamento in legno.
Negli inizi anni 2000, la ricercatrice e massima esperta Mondiale di Ampelografa, la Dott.ssa Anna Snider e l'allora giovane assistente Tortonese, il Dott. Stefano Raimondi, dell'Università di Torino fecero uno studio su questo vigneto che portò alla luce 3 tipologie di incroci, mai viste o scoperte sino ad oggi, simil alla Barbera.
Oggi tali viti sono state rifatte tramite talea e sono impiantate nel vigneto monumentale alle pendici del Castello di Grinzane Cavour, come rappresentanza di tutte le qualità prodotte e coltivate nella Regione Piemontese dai loro albori ad oggi.
La cantina di Renato Boveri si contraddistingue inoltre, anche per essere tra i fornitori ufficiali della Distilleria Berta, grazie alle ricercate vinacce, provenienti dai loro vigneti.
La differenza tra oggi e le origini dell’azienda è che prima si facevano cose di nicchia o rarità, ma solo per i commercianti, o per il mercato comunale. In seguito Renato e Danilo implementando gli impianti e l'imbottigliamento, si sono dedicati maggiormanete ai privati e alla ristorazione, mantenendo intatta qualità e unicità loro vini.

I VINI

  • “Caplét” Colli Tortonesi Cortese D.O.C. 
  • “SantAlbert” Derthona Cru Colli Tortonesi Timorasso D.O.C. 
  • “Derthona” Colli Tortonesi Timorasso D.O.C. 
  • “SantAmbroeus” Colli Tortonesi Cru Barbera D.O.C. 
  • “Monleale” Colli Tortonesi Monleale D.O.C.  
  • “Barlou” Colli Tortonesi Barbera D.O.C. 
  • “Cravgass” Colli Tortonesi Croatina D.OC. 
  • “Dre d’Lanà" Colli Tortonesi Freisa D.O.C. 
  • Vino Rosato: Il “Grande Airone”